Trofeo Enduro KTM_Filippo Grimani_moto ktm
Senza categoria

Trofeo Enduro KTM: il team Celestini chiude con due vittorie e si prepara alla nuova stagione

Si è svolta a Castellarano (RE) il week-end del 13-14 ottobre la quinta e ultima tappa del Trofeo Enduro KTM, competizione a cui la nostra scuderia ha partecipato a viso aperto sin dal principio, senza far mistero delle proprie ambizioni. È con questo spirito che abbiamo affrontato anche il round finale, forti di due piazzamenti estremamente favorevoli nella classe Super (con Filippo Grimani) e nella oltre 250 4 tempi (con Luciano Mastrantonio).

Al termine delle prove (due giri di Enduro più una prova di Motocross all’interno del crossodromo locale) le previsioni della vigilia sono state non solo confermate, ma anche brillantemente superate. Filippo Grimani, oltre a risultare vincitore della sua categoria (la Super, appunto), ha registrato infatti anche il punteggio più alto in classifica generale, portandosi a casa il primo posto assouto. Più che bene anche Luciano Mastrantonio che è riuscito ad avere la meglio, seppur di misura, su concorrenti nettamente più giovani nella 250 4T.

“Si chiude nel migliore dei modi una competizione che il Team Celestini ha affrontato sin da subito con grandi aspettative – ha affermato Gianluca Celestini, commentando l’esito della gara. Voglio ringraziare tutti i piloti che, in sella alle loro moto KTM, hanno scelto di correre con la nostra scuderia: oltre i già citati Filippo Grimani e Luciano Mastrantonio, anche Francesco Puocci, Stefano Mannarino, Jader Girardi, Ermanno Lancioni, Stephan e Jurgen Schumacher. Un sincero plauso, infine, all’organizzazione, a cura del MotoClub di Castellarano e KTM Italia, che non solo ha contribuito in maniera sostanziale al successo dell’evento stesso, ma ha messo i piloti nelle condizioni ideali di divertirsi e divertire”.

Risultati positivi anche per quanto riguarda la stagione di Motocross. Dopo un terzo posto al Campionato Italiano, è arrivata infatti una vittoria nella tappa italiana del Campionato Europeo. “Quando suona l’inno di Mameli, vuol dire che hai realizzato qualcosa di grande” – ha commentato ancora Gianluca Celestini, con l’entusiasmo e la consapevolezza di chi sa riconoscere il valore di una vittoria tanto prestigiosa.

“Quando suona l’inno di Mameli, vuol dire che hai realizzato qualcosa di grande”.

In questo clima di euforia e di festa, la Celestini Moto non lesina le proprie energie e dopo gli eccellenti risultati appena raggiunti, pensa già a quelli futuri. Nei giorni scorsi è arrivata infatti la conferma di Emilio Scuteri per l’MX2, è stato chiuso un accordo con Andrea Bonacorsi – uno degli atleti più talentuosi nel panorama 125 – ed è stato rinnovato il contratto con Mirko Valsecchi.

La Celestini Moto, inoltre, è lieta di annunciare la creazione di un vivaio interno per far crescere sotto la diretta guida di uno dei migliori team d’Italia alcuni dei giovani più promettenti dell’intera penisola. Tra i ragazzi già selezionati, i siciliani Gennaro Utech e Alfio Pulvirenti, impegnati rispettivamente nella 65 cc e nella 85 cc.

 

Trofeo Enduro KTM_terza tappa_rivanazzano
Senza categoria

Trofeo KTM Enduro: il resoconto della terza tappa

Il Trofeo KTM Enduro si conferma  ancora una volta una competizione di altissimo livello, con standard più che elevati sia dal punto di vista tecnico che organizzativo e una partecipazione di pubblico decisamente sopra le aspettative. Anche la terza tappa, disputatasi tra il 20  e il 22 luglio a Rivanazzano Terme (in provincia di Pavia) ed organizzata egregiamente dal Moto Club Valle Staffora, si è presto trasformata in qualcosa di più che un semplice week-end di motori: una tre giorni di sport e di festa, con la sorprendente partecipazione di tutta la comunità locale.

Il fine settimana di gare è stato infatti impreziosito non solo dalla presenza di piloti di rilevanza mondiale (come Cervantes e Fasola), ma anche da una singolare “Notte Orange“:  una serata di spettacolo e intrattenimento durante la quale tutto il paese si è mobilitato per dimostrare ai piloti la partecipazione e l’ospitalità dei suoi abitanti che, per l’occasione, hanno indossato capi di colore arancione (quello della KTM moto).

Negozi e ristoranti sono rimasti aperti anche dopo il crepuscolo e l’atmofera del paese – solitamente tranquilla – è stata risvegliata dal rombo delle moto che “sguazzavano” nei guadi del fiume: una scena che la dice lunga sulla portata e l’effetto scenografico scaturito da questo straordinario contrasto. In via del tutto eccezionale, infatti, la gara vera e propria è stata anticipata da un “prologo“, cioè una prova speciale disputatasi nel letto del fiume proprio sotto gli occhi di un pubblico incuriosito ed euforico, fermo ad ammirare le gesta dei piloti nei pressi di un ponte sopraelevato.

Nel corso della competizione, il team Celestini Motorsport si è distinto positivamente, in particolare nella Classe Super e nella Over 45, categorie in cui, grazie ai piazzamenti ottenuti da Filippo Grimani e Luciano Mastrantonio, mantiene ancora il primato della classifica a sole due gare dal termine del Trofeo.

 

Classifica Trofeo KTM Enduro Classe Super

“Purtroppo, non avendo mai partecipato a gare ufficiali di Enduro – commenta Gianluca Celestini – abbiamo scoperto solo alla terza tappa che avremmo potuto iscriverci anche come concessionario e ci siamo lasciati sfuggire la possibilità di accumulare punti di squadra. Il team, d’altronde, è molto valido e non nascondiamo la volontà di portare a casa risultati importanti. Oltre me, partecipano al Trofeo: Filippo Grimani, Luciano Mastroantonio, Francesco Puocci, Stefano Mannarino, Jader Girardi, Ermanno Lancioni, Stephan e Jurgen Schumacher”.

Il Team Celestini al completo

Un commento tecnico, invece, arriva da Francesco Puocci, che sembra aver sinceramente apprezzato sia il tracciato della gara che il contesto entro il quale questa si è svolta:

“In confronto alle tappe di Montalcino e Ampezzo – ha affermato Francesco, impegnato nella oltre 250 4T over 40 – questa è stata una gara estremamente tecnica, caratterizzata da un percorso veloce e divertente, soprattutto nei punti più stretti. La prova di cross-test poi è stata stupenda,  in un letto di fiume con dei guadi anche molto profondi da attraversare. Mi ha colpito molto l’organizzazione, ma anche l’ospitalità della comunità locale e di KTM, sempre ai massimi livelli”.  

Il video realizzato da Francesco durante il suo cross-test.

Per vedere la classifica completa clicca qui.