Trofeo Enduro KTM_Filippo Grimani_moto ktm
Senza categoria

Trofeo Enduro KTM: il team Celestini chiude con due vittorie e si prepara alla nuova stagione

Si è svolta a Castellarano (RE) il week-end del 13-14 ottobre la quinta e ultima tappa del Trofeo Enduro KTM, competizione a cui la nostra scuderia ha partecipato a viso aperto sin dal principio, senza far mistero delle proprie ambizioni. È con questo spirito che abbiamo affrontato anche il round finale, forti di due piazzamenti estremamente favorevoli nella classe Super (con Filippo Grimani) e nella oltre 250 4 tempi (con Luciano Mastrantonio).

Al termine delle prove (due giri di Enduro più una prova di Motocross all’interno del crossodromo locale) le previsioni della vigilia sono state non solo confermate, ma anche brillantemente superate. Filippo Grimani, oltre a risultare vincitore della sua categoria (la Super, appunto), ha registrato infatti anche il punteggio più alto in classifica generale, portandosi a casa il primo posto assouto. Più che bene anche Luciano Mastrantonio che è riuscito ad avere la meglio, seppur di misura, su concorrenti nettamente più giovani nella 250 4T.

“Si chiude nel migliore dei modi una competizione che il Team Celestini ha affrontato sin da subito con grandi aspettative – ha affermato Gianluca Celestini, commentando l’esito della gara. Voglio ringraziare tutti i piloti che, in sella alle loro moto KTM, hanno scelto di correre con la nostra scuderia: oltre i già citati Filippo Grimani e Luciano Mastrantonio, anche Francesco Puocci, Stefano Mannarino, Jader Girardi, Ermanno Lancioni, Stephan e Jurgen Schumacher. Un sincero plauso, infine, all’organizzazione, a cura del MotoClub di Castellarano e KTM Italia, che non solo ha contribuito in maniera sostanziale al successo dell’evento stesso, ma ha messo i piloti nelle condizioni ideali di divertirsi e divertire”.

Risultati positivi anche per quanto riguarda la stagione di Motocross. Dopo un terzo posto al Campionato Italiano, è arrivata infatti una vittoria nella tappa italiana del Campionato Europeo. “Quando suona l’inno di Mameli, vuol dire che hai realizzato qualcosa di grande” – ha commentato ancora Gianluca Celestini, con l’entusiasmo e la consapevolezza di chi sa riconoscere il valore di una vittoria tanto prestigiosa.

“Quando suona l’inno di Mameli, vuol dire che hai realizzato qualcosa di grande”.

In questo clima di euforia e di festa, la Celestini Moto non lesina le proprie energie e dopo gli eccellenti risultati appena raggiunti, pensa già a quelli futuri. Nei giorni scorsi è arrivata infatti la conferma di Emilio Scuteri per l’MX2, è stato chiuso un accordo con Andrea Bonaccorsi – uno degli atleti più talentuosi nel panorama 125 – ed è stato rinnovato il contratto con Mirko Valsecchi.

La Celestini Moto, inoltre, è lieta di annunciare la creazione di un vivaio interno per far crescere sotto la diretta guida di uno dei migliori team d’Italia alcuni dei giovani più promettenti dell’intera penisola. Tra i ragazzi già selezionati, i siciliani Gennaro Utech (2003) e Alfio Pulvirenti (2006), impegnati rispettivamente nella 85 cc e nella 65 cc.

 

Celestini invitato al ranch di Valentino Rossi per il secondo anno consecutivo

Leave a Comment